iPad mini, nuovo iPad Lte e nuovi Mac

Oggi è stato un giorno molto importante per la Apple e tutti i suoi affezionati clienti, difatti la conferenza tenuta oggi a San Josè è stata ricca di anteprime, anche al di la delle più rosse previsioni.

Ad essere sinceri quasi tutto era già stato anticipato dai soliti rumors, ma abituati alle solite sorprese e smentite di Apple quasi tutti pensavano a qualche sorpresa.

Invece la sorpresa è stata proprio questa, nessuna sorpresa ma tantissima carne al fuoco.

Partiamo con l’iPad, o meglio gli iPad visto che ora sono due ed erano l’argomento più caldo e discusso di questi giorni. Come tutti si aspettavano è stato presentato l’iPad mini, schermo da 7,9”, processore A5 dual core, camera iSight da 5 Megapixel e connettività 3G opzionale. Non manca un sterile confronto con il Nexus 7 di Google per sottolineare la superiorità di iPad mini, la superiorità c’è tutta, ma uscendo mesi in ritardo c’è ben poco da vantarsi.

I prezzi partiranno da 329 $ per la versione solo Wi-Fi, fino ad arrivare ai 459 $ (fino a 659 $) per la versione 3G. Stranamente qui non c’è nessun confronto con la concorrenza.

La seconda news in casa iPad è la nuova versione “potenziata” del “nuovo iPad” vecchio solo di pochi mesi. Si chiama “nuovo iPad Lte“, e le migliorie riguardano il processore A6X, più potente, grafica due volte migliore, il nuovo connettore Lighting e un Wi-Fi più veloce.

Batteria a parte, che rimane la stessa, un bel passo avanti, saranno “contenti” tutti coloro hanno appena acquistato il “nuovo vecchio iPad”.

Questi sono sicuramente i prodotti che catalizzeranno le attenzioni, ma la conferenza ha svelato molto altro, come il MacBook con retina display da 13” e risoluzione super da 2560×1600, ma vengono sottolineati anche i significativi passi avanti della batteria che dovrebbe garantire un atuonomia record.

Si passa poi ai Mac Mini con processori i5 e i7 e prezzi a partire da 599 $ per la versione con i5, 4 GB di Ram e hard disk da 500 GB.

Nel settore computer però la scena l’ha presa il nuovo iMac, simile ai precedenti ma con uno spessore nettamente iferiore e che sembra aver conquistato i fan. Le versioni presentate sono da 21” e 27”, con un’interessante soluzione Ssd da 128 GB che lavoreranno “in ibrido” con un hard disk classico che porteranno la capacità totale a 1 o 3 Tera (i dischi sono fusi in un tutt’uno). Prezzi a partire da 1.299 Dollari per la versione da 21”.

E con questo è tutto, almeno per la parte hardware. Di certo le novità sono tantissime, e la Apple sembra uscire bene da questa lunga giornata, ma è ancora presto per stilare giudizi definitivi.

Come per l’iPhone 5 bisognerà attendere che i clienti possano mettere mano alle novità, e stabilire la bontà dei nuovi prodotti.