Il tecno-rifugio che tutti vorrebbero

Tutti nella casa in cui vivono hanno bisogno degli spazi vitali e di un luogo dove rifugiarsi e essere sicuri di poter passare un po’ di tempo solo con le proprie passioni.
Da ragazzi ci sono i genitori che ci tolgono l’ossigeno vitale mentre da adulti ci sono le mogli e i figli, intendiamoci, vivere con la propria famiglia è bellissimo ma è innegabile che a volte un po’ di solitudine sarebbe veramente fantastica.
La rete ci permette di vedere come nel mondo si è risolta questa esigenza e la soluzione adottata da questo ragazzo è geniale, risolutiva ma anche abbastanza impraticabile.


Difatti servirebbe una stanza libera da dedicare a questo progetto, e già qui c’è un bell’intoppo, e poi c’è la questione soldi, la cifra totale dipende da cosa ci metterete ma se copiaste la stanza della foto avrete bisogno di cifre a tre zeri.
La stanza è stata trasformata in un tecno-rifugio dotato di ogni confort, computer con la bellezza di 5 schermi, portatile Apple, frigobar, poltrona dirigenziale, TV al plasma o LCD appeso alla parete con poltrona da battaglia apposta per godersi i film, rastrelliera con una raccolta di vari fumetti e chissà cos’altro c’è che non si vede in foto.

Ovviamente il migliore tra i rifugi sarebbe inutile se si fosse in balia di genitori, mogli o figli che vanno avanti e indietro mentre cercate un po’ di privacy o che entrano a curiosare mentre non ci siete, proprio per questo motivo installare una serratura biometrica sulla porta sarebbe non solo un tocco di classe ma anche veramente fondamentale.