Acquistare inconsapevolmente un gioco dal valore di 15.000 $ in un mercatino dell’usato

Il sogno di chi frequenta i mercatini dell’usato è quello di trovare in qualche bancarella fatiscente un oggetto da portare a casa per pochi spicci che però ha un valore decisamente superiore.
La differenza tra prezzo di acquisto e valore può essere molto variabile e per la maggior parte di noi sarebbe già entusiasmante prendere qualcosa per pochi Euro e rivenderla a 50 €.
Ci sono però casi clamorosi di dipinti acquistati per poche decine di Euro e poi rivenduti a milioni dopo che si era scoperto che si trattava di opere di grandi artisti.

Ovviamente quelle sono delle botte di fortuna quasi irripetibili con una probabilità che accada ancora più bassa rispetto a vincere il primo premio di una lotteria nazionale.
Difatti la storia che vi racconto oggi non si conclude con un pagamento milionario ma ha comunque dell’incredibile.
Un’anonima donna del Nord Carolina si trovava in un negozio che raccoglieva soldi per i poveri vendendo un po’ di tutto, rigorosamente di seconda mano.
Per la modica cifra di 7,99 Dollari ha comprato un vecchio gioco per il NES, la storica console della Nintendo, il titolo è Stadium Events, non certo una pietra miliare come Super Mario, Sonic o Zelda, ma la signora non ha certo agito seguendo logiche da gamer.

Evidentemente lo ha preso solo per fare una buona azione e non sapendo cosa farsene lo ha portato in un negozio specializzato per vedere se riusciva a recuperare almeno parte dei 7,99 $.
Quando lo ha mostrato al proprietario questi ha iniziato a librarsi in aria e a emettere lucine colorate dagli occhi. Battute a parte ha capito subito cosa aveva di fronte, difatti Stadium Events è uno dei più rari giochi del NES e in un asta è stato battuto per 15.000 Dollari.

Il negoziante merita tutto il mio rispetto (e anche il vostro) perchè non si è approfittato della signora che non sapeva cosa avesse tra le mani e l’ha informata del potenziale che aveva quella cartuccia.
Difatti lui non poteva permettersela ma non ha nemmeno cercato di accaparrarsela per pochi Dollari.
Quindo la storia si conclude con il lieto fine dove il negoziante guadagna punti esperienza per la buona azione e la signora  mette in tasca un po’ di grana?
Parzialmente si, difatti la signora ha ancora tra le mani il gioco e parrebbe intenzionata a metterlo all’asta su eBay. Quindi il lieto fine completo potrebbe esserci, ma bisogna trovare un acquirente…anzi, prima ancora bisogna aspettare che lo metta su eBay, sperando che sappia come si faccia.