Le Banconote di Zelda

Quando gioco hai giochi di ruolo c’è una domanda che mi assilla, perchè il mio alter-ego deve usare le monete d’oro come valuta? Non sarebbe meglio portarsi dietro delle banconote?

I primi livelli possono anche passare, sono belle, luccicanti, fanno sentire ricchi anche se in modeste quantità. Ma con il proseguire del gioco come si fa a trovare plausibile avere appresso 1.000, 5.000, 10.000 monete d’oro?

E’ il pensiero che ha avuto un fan di Zelda, e così ha scoperto che in molti universi videoludici non si usano le banconote perché non esistono. Ecco così l’ispirazione per creare dei prototipi di banconote da usare a Hyrule, quattro differenti tagli realizzati con una cura da far venire invidia a noi poveracci che abbiamo da pochi anni adottato delle banconote disegnate senza alcuna cura e passione.

Sono veramente stupende, se fossi il ministro del tesoro giapponese ne farei stampare un po’ con la valuta in Yen come edizione speciale.
Una provocazione eccessiva? Forse, ma il Giappone è uno dei pochi paesi al mondo dove avrebbero il coraggio di fare una cosa così geniale!