Le indiscrezioni su iWatch,l’orologio di Apple.

Dall’America arriva un’indiscrezione che da una scossa al mondo della tecnologia, parrebbe infatti che la contromossa di Apple per rispondere agli occhiali che sta per lanciare Google sia uno smartwatch, o iWatch come è già stato ribattezzato.

Ribadisco che si tratta di rumors, difatti i giornalisti statunitensi non citano nemmeno la fonte parando vagamente di fonti interne alla società. 

A Cupertino si starebbe progettando un orologio intelligente basato su iOS che si distinguerebbe dagli altri smartwatch per la forma ergonomica che dovrebbe adattarsi alla perfezione al polso.
Lo stesso Pete Bocko, chief tecnology officer della Corning Glass (società che realizza il vetro dell’iPhone) a confermare in un’intervista rilasciata al New York Times di aver sviluppato un nuovo tipo di vetro flessibile in grado di avvolgere un oggetto cilindrico.

A rendere questa ipotesi plausibile si aggiunge anche l’interesse che Tim Cook, l’attuale guida della Apple, non ha mai nascosto per il FuelBand, l’orologio sportivo di Nike in grado di interagire con l’iPhone e che in qualche modo avrebbe dato l’ispirazione per il nuovo dispositivo.

Resta da vedere se le indiscrezioni si riveleranno veritiere e che funzionalità avrà iWatch.
Per non pestare i piedi a iPhone e agli altri dispositivi dovrebbe limitarsi a fare da pannello aggiuntivo su cui visualizzare SMS, email e altre notifiche, più altre funzioni aggiuntive di poco conto.
Così facendo però offrirebbe il fianco all’attacco di Google che con i suoi occhiali in uscita nel 2014 sembrerebbe avere un prodotto in grado di sconvolgere veramente il mercato.

Di sicuro questa mossa sarà molto importante, non solo per Apple che viene da un periodo di incertezza, ma sopratutto per Cook, visto che fan ed esperti del settore di aspettano la sua prima introduzione veramente di rilievo e non fatta sulla scia di quanto realizzato da Jobs negli ultimi anni.