Mozilla entra nel settore degli smartphone

Dopo Google anche Mozilla si lancia nel settore degli smartphone, e cosa più interessante lo farà con un suo sistema operativo chiamato Firefox OS, il primo open source.

Gli sviluppatori hanno circa un mese di tempo per perfezionarlo, mentre  da Mozilla fanno sapere che la sfida ad Android e iOs che da soli occupano circa il 90% del mercato non li spaventa e grazie ad un sistema fondato su applicazioni non native, open source e basate su HTML5 riuscirà a conquistarefette importanti di mercato.

Un ulteriore obiettivo è quello di portare l’accesso a Internet (in mobilità) anche nei paesi emergenti. Quindi dobbiamo aspettarci dei dispositivi che badano più alla solidità che al design, e che abbiano un consumo energetico e un prezzo decisamente più basso dei top di gamma della Apple o di quelli Android.

Un esempio di questa filosofia possiamo vederlo con i primi due smartphone presentati e di cui sono già state svelate le caratteristiche tecniche.

Il primo si chiama Keon, dotato di un processore Snapdragon S1 da 1 Ghz, supporto per reti 2G e 3G, fotocamera posteriore da 3 megapixel, 4 GB di memoria e schermo da 3,5 pollici.

Il secondo si chiama Peak, e ha caratteristiche decisamente più interessanti, processore dual-core Snapdragon S4 da 1.2 Ghz, display da 4,3 pollici, 4 GB di memoria, fotocamera posteriore da 8 megapixel e frontale da 2.

Nulla di clamoroso, ma dopotutto questa sembra essere la strategia di Mozilla. In ogni caso se siete incuriositi da questa novità a Roma il 26 Gennaio si terrà il Firefox OS App Day, e oltre ad una conferenza di presentazione ci saranno i due smartphone in prova.