Huawei Ascend Mate, lo “smartphone” con schermo da 6.1″

Quando i tablet arrivarono sul mercato la distinzione con gli smartphone era netta, tant’é che ne linguaggio della strada si potevano definire degli “smartphone con lo schermo grande”.

Per quanto rozza la definizione era corretta, ma con il passare del tempo gli smartphone sono diventati sempre più grandi rendendo la linea di demarcazione sempre più vicina, fino ad arrivare al punto in cui nasce inevitabile una domanda, quando si finisce di parlare di smartphone e si incomincia a parlare di tablet?

Questo limite parrebbero i 7″ dei tablet più piccoli, mentre sotto fin ora si era arrivati ai 5.5″ del Samsung Galaxy Note II, ma proprio queste dimensioni hanno portato alla creazione di un nuovo termine, i phablet, cioè quegli smartphone dotati di schermi così grandi da essere considerati un ibrido tra i due dispositivi.

Huawei sale ancora di livello e al CES 2013 in svolgimento a Los Angeles proprio in questi giorni presenta lo smartphone (anche se rientra proprio negli ibridi phablet) con lo schermo più grande del mercato, difatti raggiunge l’unica cifra ancora non toccata, i 6 pollici (6,1″ per la precisione).

Qui sotto un’interessante paragone tra l’Ascend Mate e il Samsung Galaxy Note II.

Ascend Mate  non poteva passare inosservato, e ha calamitato le attenzioni di curiosi ed esperti del settore, tanto da oscurare quasi la presentazione parallela del top di gamma Huawei, l’Ascend D2, che è lo smartphone con lo schermo migliore mai realizzato.
E’ un 5″ (ma verrà prodotta anche una versione da 4.7″) e pensate che ha una definizione di 443 ppi, per fare un paragone con il tanto ecantato Retina Display dell’iPhone si ferma a 326. Specifiche tecniche “super” processore “fatto in casa” K3V2 1.5 GHz quad-core, fotocamera 13 Megapixel, batteria 3000 mAh.

Come detto però è l’Ascend Mate ad aver conquistato le scene, e non solo per lo schermo gigante, ma anche per le ottime caratteristiche e il miglior rapporto  display/cornice del mercato (73%).
La batteria è da 4050 mAh, che a parole dovrebbe garantire 2 giorni di utilizzo, se così fosse sarebbe un enorme passo avanti per il settore, anche se molto del merito andrebbe ad alcune tecnologie brevettate da Huawei e non solo dalla batteria.
Poi abbiamo il processore quad core, la fotocamera da 8 Megapixel mentre come software Huawei ha modificato a dovere il sistema Android 4.1.2 per renderlo perfetto per l’Ascend Mate.

In Cina sarà in vendita da febbraio (colori: bianco o nero), il mese dopo nel resto del mondo.