La bici da passeggio

In genere per bici da passeggio si intendono tutte quelle biciclette che non fanno parte del settore “sportive”, quindi city bike, bici da donna e altri modelli pensati prevalentemente per spostarsi comodamente in città o fare un giro rilassante senza troppi sforzi.

Il modello che vediamo oggi invece sarà un vero modello da passeggio, nel senso che dovrete proprio camminare per muovervi. Si chiama Fliz Bike, e anche se non rivoluzionerà il mondo delle due ruote potrà almeno dire di averci provato.

Non si tratta però di un modello senza pedali come alcuni tricicli per bambini, perché anche il telaio è molto diverso da quello delle classiche bici.

Il ciclista (possiamo ancora chiamarlo così?) è attaccato con delle cinture/bretelle al telaio che fa un arco da ruota a ruota.

Il manubrio c’è ancora e non farà solo da appoggio per le mani, ma vi servirà anche per curvare visto che lo sterzo è rimasto immutato, come anche la leva dei freni a disco che vista la particolarità del mezzo era impossibile togliere.

Perché è vero che le velocità raggiunte in piano saranno inferiori ad una vera bicicletta, ma non vorrei mai trovarmi in discesa con un simile mezzo senza freni.

Per ora è un prototipo, e non so se vedrà mai la luce come mezzo da commercializzare, ma al di la del divertimento nell’osservarla e magari la curiosità di provarla c’è qualcuno che la userebbe veramente al posto di una normale bici?

Se la risposta è si, e sarete in tanti, allora qualche speranza di vederla in vendita potrebbe esserci.