Niente iPad 3, presentato “The new iPad”

E’ da poco finita la conferenza di presentazione del nuovo iPad, che spiazza subito i pronostici per il nome. Difatti viene presentato come “the new iPad” lasciando così cadere le ipotesi che si dividevano tra iPad3 e iPad HD. Una chiara indicazione che ci troviamo di fronte ad un evoluzione del prodotto, ma non a una rivoluzione, cosa già successa al precedente evento con l’arrivo dell’iPhone 4S.

Si parte subito con il pezzo forte del tablet, lo schermo, il Retina display con la super risoluzione di  2048 x 1536, con ben 3,1 milioni di pixel. Al momento è un record per i dispositivi mobili.

Come processore ha un chip A5X. Per spiegare con chiarezza le potenzialità viene messo a paragone con il Tegra 3, l’A5 è due volte più veloce e offre performance quattro volte migliori.

L’iSight Camera potrebbe deludere per numero di Megapixel, 5, specialmente dopo aver visto lo smartphone Nokia da 41 Megapixel, però può girare video a 1080p, e sapiamo che la qualità delle ottiche di casa Apple difficilmente delude.

Un capitolo molto interessante quanto delicato per noi italiani è quello inerente alle connessioni LTE (4G), che in alcune dimostrazioni prometto velocità di download da capogiro, fino a 72 Mbps. Peccato che qui da noi le reti 4G siano ancora un miraggio.

La batteria dovrebbe garantire 10 ore di autonomia, lo spessore è inferiore al centimetro (9.4 mm), e peserà poco più dell’iPad 2, rimanendo comunque sempre molto leggero per le dimensioni, solo 635 gr.

Qui sotto potete vedere i prezzi, in linea con il precedente modello. Mentre l’iPad 2 rimarrà in vendita con un taglio di 100 Dollari.

 

 

In Italia arriverà il 23 marzo, e a differenza dei rumors della vigilia non ci sarà la tanto desiderata versione da 128 Giga. Che con i contenuti in Full HD sarebbe stata molto utile.

Un’altro motivo per aver sperato in una versione da 128 Giga ce lo da’ la Apple, confermando l’importanza che avrà il gaming per questa nuova generazione di iPad.

Un esempio delle potenzialità lo da la mitica Epic Games (tra le varie, sono i creatori di Gears of War) con il nuovo capitolo del titolo che li ha resi famosi anche su iOS, Infinity Blade: Dungeons con una frase che dice tutto. “Avrà una risoluzione più alta di Xbox360 e PS3”.

Poi c’è stato spazio per alcune applicazioni migliorate, dati di vendita, previsioni e tante operazioni di immagine e di contorno, che in fin dei conti contavano poco.

L’importante era vedere la nuova creazione, e a fronte di qualche deluso che sperava in qulcosa di più rivoluzionario, ci saranno milioni di fan che stanno preparando la tenda per accamparsi fuori dagli Apple Store. Il 23 Marzo è vicino.